giovedì 23 maggio 2019

Come viaggiare da Milano a Torino

Sono nata a Torino ed ho vissuto qui fino ai miei 30 anni prima di trasferirmi al Sud, per cui sono sempre molto legata alla mia città di origine.
Molti miei amici invece vivono a Milano e dintorni e spesso mi chiedono, visto la relativa vicinanza, come possono organizzarsi per trascorrere un giornata intera a Torino e cosa visitare.

A questo punto mi è venuta l'idea di scrivere un articolo in merito e raccontare nero su bianco tutto quello che c'è da sapere per una gita fuori porta!





COSA VISITARE in 1 giorno


La MOLE ANTONELLIANA è senza dubbio il simbolo di Torino. *



E' un edificio monumentale, situato nel centro storico, simbolo della città e uno dei simboli d'Italia. 
Il nome deriva dal fatto che, in passato, fu la costruzione in muratura più alta del mondo, mentre il suo aggettivo deriva dall'architetto che la concepì, Alessandro Antonelli, nel 1863.
Fu inizialmente concepita come Sinagoga, prima di essere acquistata dal Comune per farne un monumento all’unità nazionale. 
Nel 1961, in occasione delle celebrazioni per il Centenario dell’Unità d’Italia, venne inaugurato l’Ascensore panoramico che, rinnovato nel 1999, ancora oggi permette di salire fino al tempietto, a 85 metri d’altezza e ammirare la straordinaria vista sulla città e sull’arco alpino che la circonda. 
E' possibile la salita a piedi lungo le scale dell’intercapedine della cupola fino alla Terrazza panoramica.



Il MUSEO EGIZIO è il più antico museo, a livello mondiale, interamente dedicato alla civiltà nilotica ed è considerato, per valore e quantità dei reperti, il più importante al mondo dopo quello del Cairo. *


Fondato nel 1824 dal re Carlo Felice di Savoia con circa 5.628 reperti riuniti da Bernardino Drovetti, console di Francia durante l’occupazione in Egitto.
In seguito si sono uniti reperti di Casa Savoia e ritrovamenti effettuati durante la Missione Archeologica Italiana tra il 1900 ed il 1935.
I reperti coprono un periodo che va dal paleolitico fino all’epoca copta, vale a dire l’epoca dei cristiani egiziani nativi.




Del museo fanno parte numerose statue, sarcofaghi e corredi funerari, mummie, papiri, amuleti, gioielli
Tra gli oggetti esposti spiccano per la loro importanza:

– il Tempio Rupestre di Ellesija,
– le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramesse II,
– il Papiro delle miniere d’oro,
– la tomba intatta di Kha e Merit
– i rilievi di Djoser .


PIAZZA CASTELLO  la piazza principale di Torino, cuore del centro storico della città, nella quale confluiscono quattro principali assi viari: la pedonale via Garibaldi, via Po, via Roma e via P. Micca. *
Questa piazza non è la più grande di Torino ma io la preferisco perché è davvero il cuore della città! 
Circondata su tre dei suoi quattro lati dai famosi e caratteristici portici che ospitano numerosi negozi e ristornati tipici.
Da Piazza Castello si diramano le 4 grandi strade direttrici di Torino: Via Po, Via Pietro Micca, Via Roma e Via Garibaldi, che è una delle strade pedonali più lunghe d’Europa.

Sulla piazza, invece, si affacciano alcune tra le più importanti attrazioni di Torino come il Palazzo Reale, che si trova al centro della piazza, il Teatro Regio, tra i più importanti teatri lirici d’Italia, Palazzo Madama, che fu sede del Senato Subalpino, la Real Chiesa di San Lorenzo, dove fu ospitata per un periodo la Sacra Sindone appena giunta a Torino e che oggi ospita la copia del sacro telo da poter visitare quando non c’è l’ostensione dell’originale.


Il PARCO DEL VALENTINO 
è un famoso parco pubblico sito lungo le rive del Po.* 


Nel cuore del parco sorge il castello dei Savoia, una delle Residenze Reali e Patrimonio Mondiale UNESCO.
L'origine del nome è incerta, ma risalirebbe già ai primi insediamenti romani; pare vi fosse un'antichissima cappella titolata a San Valentino (176-273), conservante una parte delle reliquie del santo patrono degli innamorati portate direttamente da Terni. Non è chiaro se la cappella poi, cadde in rovina o fu distrutta, ma le reliquie furono portate nella vicina chiesetta di San Vito, in collina, al di là del fiume. L'area del Valentino invece, fu dapprima abitata dai nobili Birago, che vi costruirono una villa; quindi, Emanuele Filiberto di Savoia acquistò tutta l'area verso la metà del XVI secolo.
Nel 1630-1660 fu eretto il castello omonimo, un imponente edificio opera di Carlo e Amedeo di Castellamonte, usato come residenza estiva dei Savoia. 
In occasione dell'Esposizione Generale Italiana del 1884, venne realizzato il caratteristico Borgo medievale sulla parte più meridionale del Parco, su progetto coordinato da Alfredo d'Andrade, appassionato, appunto, di architettura medievale. Il Borgo doveva riproporre gli stili architettonici ispirati ai castelli piemontesi e valdostani del Medioevo, con tanto di rocca visitabile.
Oltre il Borgo Medievale, il Parco del Valentino di Torino ospita altre opere artistiche:
  • Fontana dei Dodici Mesi 
  • Monumento all'Artigliere 
  • Statua di Massimo d'Azeglio, 
  • Busto dedicato ad Ascanio Sobrero
  • Busto di Cesare Battisti 
  • Busto dedicato a Nino Costa 
Fonte Wikipedia

La Chiesa Gran Madre Di Dio 
 è uno dei più importanti luoghi di culto cattolici di Torino. Situata nella piazzetta omonima, si trova vicino alla riva destra  del fiume Po.*

La chiesa-tempio, di proprietà comunale, fu eretta per volontà dei Decurioni (Amministratori) della città, per festeggiare il ritorno del re Vittorio Emanuele I di Savoia il 20 maggio 1814, dopo le ritirate degli eserciti di Napoleone.
Autore dell'edificio è l'architetto torinese Ferdinando Bonsignore.
La chiesa si trova molto rialzata rispetto alla piazzetta: per raggiungere l'ingresso si deve salire un'ampia gradinata, al termine della quale si trova un grande pronao esastilo, costituito da sei colonne frontali per tre sui due lati, sovrastate da altrettanti capitelli corinzi, che ne dà un marcato aspetto neoclassico. Sulla facciata esterna, sotto il pronao, ai lati del portone, due nicchie contenenti due statue di santi.
Fonte Wikipedia


I posti da visitare sono davvero tantissimi ma in un giorno credo sia meglio concentrare per zona e raggio di azione se ci si sposta a piedi o con i mezzi pubblici.
Nel caso vogliate soggiornare allora potete concedervi il tempo di visitare altre attrazioni imperdibili come la Basilica di Superga, Venaria Reale e Palazzo Crignano ( poco lontani da Torino) oppure per gli appassionati della Juventus immancabile la visita allo Stadio Allianz ed allo Juventus Museum. 



DOVE MANGIARE

La gastronomia torinese è sicuramente ricca di piatti tipici della tradizione realizzati con tutti gli ingredienti del territorio. Famose le paste ripiene, la carne, le verdure e ovviamente il buon vino, tra i migliori d’Italia, che accompagna queste deliziose ricette.
Tanti i ristoranti caratteristici nel centro storico che offrono il meglio della gastronomia tipica come gli  Agnolotti, il Vitello Tonnato, i Tomini, il Brasato al Barolo, la Bagna cauda ed il Bonet ( pronunciato in piemontese bunet, ovvero uno dei dessert più antichi della tradizione gastronomica del Piemonte).

Ovviamente tanti anche i ristoranti multietnici ed i fast food o semplici pizzerie.

Non può mancare assolutamente una sosta ad uno dei caffè storici di Torino, luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato all'epoca di Camillo Benso Conte di Cavour grazie agli arredi ottocenteschi che li rendono eleganti ed affascinanti. Tra boiserie e tappezzerie in raso e candelieri antichi si gustano le specialità da bar come il bicerin tipica bevanda calda torinese a base di caffè, cioccolata e crema di latte ).



DISTANZA
Milano-Torino

La distanza un auto è di circa 150-180 km a seconda della strada che si sceglie di percorre 
( A4 oppure A7 ed E70 ) con una tempistica di circa 2 ore traffico permettendo.

Se si sceglie invece di raggiungere in Treno Milano Torino le opzioni sono diverse grazie alle tante partenze dalla stazione di Milano Centrale con arrivo a Tornio Porta Nuova o Porta Susa con dei tempi decisamente più ridotti, rispetto all'automobile, di 1h 20min .


*Tutte le foto sono prese dal web

13 commenti:

  1. Quando sono andata a Torino, avevano appena ristrutturato e ampliato il museo egizio. Una tappa da fare sicuramente!

    RispondiElimina
  2. Sono anni che mi riprometto di visitare Torino con i miei figli! Abitiamo in provincia di Milano ma da quando sono nati non ho mai avuto occasione. Grazie dei consigli.

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia Torino, spero di andare e visitare il Museo Egizio!

    RispondiElimina
  4. Molto interessante, io non abito a Milano ma la stazione di riferimento per muovermi in treno agevolmente è quella e, da tempo dico che mi piacerebbe visitare Torino. Farò tesoro dei tuoi consigli :-)

    RispondiElimina
  5. Milano Torino sono due mete abbastanza vicine tra loro ci sono stata anni fa

    RispondiElimina
  6. Una gita che si può fare la distanza tra le due città non è grande. Bella torino ci sono stata anni fa

    RispondiElimina
  7. questi tour fuori porta sono bellissimi al museo egizio tornerei volentieri

    RispondiElimina
  8. *Devo assolutamente* andare a Torino a vedere il museo Egizio.
    Lo dico da tipo 10 anni ma devo assolutamente farlo :)

    RispondiElimina
  9. ma quante belle cose da visitare, il parco del valentino mi incuriosisce molto

    RispondiElimina
  10. non sono mai stata ne a torino ne a milano mi piacerebbe molto andarci, grazie per le info

    RispondiElimina
  11. È da un po' che meditiamo di visitare il Museo Egizio.... Deve essere davvero bellissimo....

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Peccato che oggi la giornata sia mto incerta causa il brutto tempo, ma se non dovessimo riuscire a vedere il parco di s. Valentino non ci arrenderemo comunque... Al massimo porterò i bambini al museo del cinema!
    Ci sei già stata?

    RispondiElimina

Come da GDPR n. 679/2016 la e-mail utilizzata per commentare un post non sarà condivisa con terze parti. Nel mio sito è possibile commentare anche in forma anonima, scegliendo apposita opzione presente nel menù a tendina.
Per ulteriori informazioni vi invito a leggere la mia Cookie Law https://www.ladanzadeisensi.com/p/questo-blog-utilizza-i-cookie-politica.html e dopo aver accettato consapevolmente quanto scritto potete lasciare un commento al post .
Grazie.


e-buzzing