ABBONAMENTO GRATUITO MUSIC UNLIMITED

domenica 22 marzo 2020

Abbiamo un bacio in sospeso (io e te)

Abbiamo un bacio in sospeso 

(io e te)


di Riccardo Bertoldi

edito RIZZOLI




Leonardo ha 30 anni e dopo una relazione con Paola, durata dieci anni e conclusa per la sopraggiunta routine, decide di tornare alla sua città natale Verona e di ricominciare da capo iniziando proprio dal lavoro: la sua passione per la fotografia diventa finalmente realtà con l'apertura di uno studio.

Ma Leo aveva investito molto in quell'amore e non riesce ad uscire fuori dal tunnel dei ma e dei se, di "cosa starà facendo", "chissà come sarebbe andata se invece", "non amerò mai più nessuno", fin tanto da chiudersi in se stesso e rinunciare anche a frequentare nuove ragazze.

Un rapporto irrisolto con il padre, dopo la morte prematura della madre anni prima, si aggiunge alla sua situazione che lo porta ad essere timido ed insicuro.

Ma uno spiraglio di luce si intravede nella sua vita quando incrocia gli occhi di una giovane donna che ogni giorno incontra sul treno, sempre alla stessa ora, sempre sulla stessa carrozza, sempre allo stesso posto. Sembra quasi un appuntamento silenzioso ed implicito che i due hanno per diversi mesi finché Leo non decide di fare il primo passo lasciando una fotografia, che aveva scattato di nascosto alla ragazza, sul suo sedile per poi sparire nei giorni a seguire. La paura di quell'interesse che non sa definire lo porta a chiudere ogni eventuale situazione.

Ma Sara, la ragazza del treno, è più curiosa e prende l'iniziativa rispondendo a quel gesto con una contromossa e lasciando un appuntamento scritto sul retro della famosa foto e facendola recapitare al ragazzo.

Quando i due finalmente si incontreranno ed inizieranno a conoscersi piano piano, a mettere a nudo tutte le loro paure, i loro sogni ed i loro desideri, si scopriranno attratti l'uno dall'altro come mai era successo prima d'ora ad entrambi.

Che fare? Lasciarsi andare o provare a resistere ad un sentimento che si cerca di negare e nascondere per non soffrire ancora?

CONSIDERAZIONI

Questo è un libro da leggere con in mano una matita, un evidenziatore, un pennarello perché ogni frase è un promemoria, una parte di noi, qualcosa che tutti abbiamo vissuto.
Ogni riga ti entra nell'anima e diventa tua come se fossi stato tu a scrivere quelle parole sul diario segreto, sull'agenda degli appunti, sui post- it appesi allo specchio.

Una storia che parla di delusioni e sofferenze che a volte sembrano insormontabili e che fanno vedere il futuro come una rassegnazioni dei cocci raccolti e messi insieme con la colla ma che possono rompersi nuovamente da un momento all'altro.
Invece non è cosi', bisogna dire stop all'autocommiserazione, assumersi tutti i rischi di un punto e a capo. Di una rinascita, seppur sofferta ma sicuramente necessaria se si vuole vivere felici senza accontentarsi di sopravvivere.
Il libro parla di tutto questo attraverso i due protagonisti che vivono la loro storia regalando al lettore moltissimi punti di riflessione.
Per tutti i cuori romantici ma non banali ecco una lettura che fa per voi!

Potete acquistare il libri in versione cartacea o ebook direttamente su Amazon qui.

6 commenti:

  1. Davvero interessante questo romanzo grazie mille del consiglio lo tengo presente

    RispondiElimina
  2. Ciao adoro il titolo del romanzo e la tua bella recensione, si mantengo in mano sempre una matita per sottolineare belle frasi

    RispondiElimina
  3. Le storie di rinascita mi sono sempre piaciute, dalle delusioni, anche se ci vuole tempo per metabolizzarle, viene sempre fuori una parte di noi che neanche sapevamo di avere

    RispondiElimina
  4. Mi piace la trama di questo romanzo se c'è l'ho cercherò in versione Kindle.

    RispondiElimina
  5. Grazie per il suggerimento, ce lo segniamo! In questi giorni ci stiamo dedicando ancora di più alla lettura!

    RispondiElimina
  6. dalle delusioni si può rinascere più forti di prima ed il destino può riservare belle sorprese, davvero ben fatta la tua recensione

    RispondiElimina

Come da GDPR n. 679/2016 la e-mail utilizzata per commentare un post non sarà condivisa con terze parti. Nel mio sito è possibile commentare anche in forma anonima, scegliendo apposita opzione presente nel menù a tendina.
Per ulteriori informazioni vi invito a leggere la mia Cookie Law https://www.ladanzadeisensi.com/p/questo-blog-utilizza-i-cookie-politica.html e dopo aver accettato consapevolmente quanto scritto potete lasciare un commento al post .
Grazie.


e-buzzing