domenica 17 marzo 2019

Recensione Welcome Series di Jay Crownover

WELCOME SERIES
di Jay Crownover








Nella città di The Point regna la malavita e bisogna imparare fin da piccoli a sapersi difendere per non soccombere.
Lo sa bene Bax, appena uscito di prigione, e alla ricerca di risposte sul motivo di chi ha voluto incastrarlo 5 anni prima. 
Ma quando la sua strada incrocia quella della giovane Dovie, ragazza dall'infanzia difficile ma che non si è lasciata trascinare dal male della cittadina, e scoprirà che è la sorella del suo migliore amico Race (colui che l'ha fatto arrestare) la voglia di riscatto per una vita migliore inizierà ad insinuarsi in lui.






Race è sopravvissuto al regolamento di conti della banda di Novack, il capo criminale di The Point, ed ora che è stato ammazzato c'è da stabilire che prenderà il controllo della malavita.
Race è poco avvezzo a sporcarsi le mani ma è una mente ingegnosa ed è pronto ad essere lui il nuovo Re della città.
Brysen  è una ragazza abituata al lusso ma ha dovuto rimboccarsi le maniche quando la sua famiglia è caduta a picco e deve prendersi cura della sorella minore.
I due dovranno aiutarsi a vicenda per riuscire a sopravvivere.



Titus vive a The Point ed è un poliziotto, non corrotto, e fratello di Bax.
Durante il processo contro la banda di Novack ci sono dei testimoni sotto protezione, importanti per ristabilire la verità dei fatti, ma ad uno ad uno vengono ammazzati.
L'unica che riesce a scappare è Reeve ma è seriamente in pericolo visto che ha scoperto che dietro tutto c'è un poliziotto corrotto.
Titus decide di prenderla sotto la sua protezione e di mettere in pratica il suo piano: farle fare da esca per far uscire allo scoperto il criminale.
Le cosa si complicano quando i due si innamorano.



 CONSIDERAZIONI

Questa serie è la prima della Crownover sulle vicende che ruotano nella città immaginaria di The Point. In realtà io ho letto prima la seconda serie The Breaking Point Series 
( recensioni QUI ) e mi sono talmente innamorata dei personaggi che quando ho scoperto che in ordine cronologico esisteva una prima serie l'ho subito voluta leggere.
In realtà le due sono leggibili in maniera indipendente ma vi consiglio di seguire l'ordine perché riuscirete a proseguire con il filo conduttore nella seconda serie.

La trama è avvincente, i personaggi sono proprio dei BAD BOY avvezzi ad affari loschi ma con un grande amore per le loro donne.
Le scene hot sono descritte in maniera coinvolgente e le storie sono molto scorrevoli e si fanno divorare.
Devo ammettere che ad oggi si piazza tra le mie prime 5 serie preferite del genere #newadult.


9 commenti:

  1. Ho scoperto la serie precedente di questa trilogia grazie a una cara Amica che ama leggere e devo ammettere che non vedo l'ora di finirla per leggere questa!

    RispondiElimina
  2. deve essere davvero intrigante questa saga, questi cattivi ragazzi mi ispirano assai

    RispondiElimina
  3. non conoscevo questa saga, ma mi ha molto incuriosita, sono proprio curiosa di leggerla

    RispondiElimina
  4. Il new adult non è proprio il mio genere preferito, ma questo sembra essere proprio intrigante e avvincente..da considerare per il prossimo acquisto

    RispondiElimina
  5. Sai, la trama è molto intrigante, ma ammetto che c'è una parte di me che vede nel New Adult un ambito da esplorare, un'altra parte ha il timore che sia troppo diverso dalle mie letture abituali. Ma accetto volentieri il suggerimento, sono decisamente curiosa.

    RispondiElimina
  6. beh si con le serie è facile rimanerne coinvolte positivamente e aver voglia di leggere ancora

    RispondiElimina
  7. una saga davvero interessante, appena ho un pò di tempo libero mi sa la leggo anche io

    RispondiElimina
  8. Molto intrigante la trama di questo libro. Sarà il mio prossimo libro da leggere.

    RispondiElimina
  9. Visto che si tratta di una serie posso capire benissimo il coinvolgimento totale e la voglia di leggere passo per passo.

    RispondiElimina

Come da GDPR n. 679/2016 la e-mail utilizzata per commentare un post non sarà condivisa con terze parti. Nel mio sito è possibile commentare anche in forma anonima, scegliendo apposita opzione presente nel menù a tendina.
Per ulteriori informazioni vi invito a leggere la mia Cookie Law https://www.ladanzadeisensi.com/p/questo-blog-utilizza-i-cookie-politica.html e dopo aver accettato consapevolmente quanto scritto potete lasciare un commento al post .
Grazie.


e-buzzing